Lithobius targionii Fanzago, 1874

Marzio Zapparoli, 1986, Osservazioni sui Chilopodi dell'Appennino lucano e calabrese (Chilopoda), BIOGEOGRAPHIA-Lav. Soc. ital. Biogeoqr. N. S. 10 (1984), pp. 311-340: 321

publication ID

Zapparoli-1984-full-article

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/3D1BE745-2038-0D68-9106-BBB2BAD3E4B0

treatment provided by

Teodor

scientific name

Lithobius targionii Fanzago, 1874
status

 

Lithobius targionii Fanzago, 1874 

Lithobius targionii Fanzago, 1874: 37 

Lithobius (Lithobius) Targionii  : Fedrizzi, 1877: 211, Tab. IV, Figg. 16, 17

L. Targionii  : Manfredi, 1933: 268

L. Targionii  : Manfredi, 1933: 268

Lithobius targioni  (sic): Manfredi, 1957: 24

Lithobius targionii  : Eason e Minelli, 1976: 189, 201

Secondo Eason e Minelli (1976) L. targionii  è una specie riferibile al gruppo piceus-peregrinus, gruppo diffuso in Europa centro-meridionale, Sud-orientale, Anatolia, Caucaso e Iran. La sistematica di tale gruppo è attualmente controversa e assai confusa ed è probabile che alcune delle specie descritte recentemente siano riferibili a entitа giа note.

Sempre secondo Eason e Minelli (1976), a L. targionii  è probabilmente riferibile L. incertus  , entitа nota solo per alcune stazioni della Puglia e dell'Epiro (Igoumenitza). Sulla base delle descrizioni disponibili in letteratura e di materiale pugliese inedito da me esaminato, ritengo che L. incertus  sia difficilmente distinguibile anche da L. viriatus  , specie ampiamente diffusa in Europa Sudorientale, Anatolia e Caucaso. Tale osservazione è in accordo con quanto giа riferito da Minelli (1985) che ha attribuito a L. viriatus  i reperti della Grotta Zinzulusa (Puglia) riferiti da Matic (1968) a L. incertus  .

Date le non chiare relazioni tassonomiche tra queste tre forme, in questa sede preferisco fare riferimento a L. targionii  come ad un complesso comprendente anche L. viriatus  e L. incertus  ; in Fig. 1 viene rappresentata la distribuzione dei reperti europei ad esso relativi.