Ischnomyrmex gonacantha

Emery, C., 1899, Formiche di Madagascar raccolte dal Sig. A. Mocquerys nei pressi della Baia di Antongil (1897 - 1898)., Bollettino della Societa Entomologica Italiana 31, pp. 263-290: 277-278

publication ID

3815

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/52AA36B3-8EDC-97CD-A8BA-8D8FE39DA676

treatment provided by

Christiana

scientific name

Ischnomyrmex gonacantha
status

n. sp.

Ischnomyrmex gonacantha  HNS  n. sp.

[[ worker ]] Ferrugineo scuro, le zampe e il torace piu chiari, il capo piu scuro, l'addome generalmente piceo, lucido; copiosamente fornita di brevi peli obliqui, bianchicci. Il capo e ovale e va ristringendosi dagli occhi indietro, prolungandosi in un collo molto pronunziato, dilatato al margine posteriore; le mandibole sono armate di circa 10 denti e sottilmente striate; il clipeo e lucido, convesso, sinuato nel mezzo del suo margine anteriore; la fronte e le guance fino al livello degli occhi sono alquanto rugose, il vertice levigato con punti piliger!, il collo ha forti rughe longitudinali; le antenne sono lunghe e gracili. Sul profilo del torace, si nota una depressione a sella tra pronoto e mesonoto, e una marcata incisura dietro il mesonoto; il pronoto e in buona parte liscio e lucido, mesonoto e pleure rugosi; sul dorso dell'epinoto, le rughe sono piu sottili e regolarmente trasverse; esso e armato di spine oblique, acute, poco meno lunghe della sua faccia basale, piu lunghe della faccia discendente che e liscia e lucida. Il peziolo e come piegato verso i due terzi della sua parte stretta, alla quale segue un nodo stretto e poco elevato, punteggiato e sub-opaco nel suo declivio posteriore, il resto essendo liscio e lucido; il post-peziolo e piu largo, ma non di molto, poco meno di due volte lungo quanto e largo, ristretto in avanti; il gastro e quasi tutto coperto dal segmento basale. Le zampe sono lunghissime, i femori sono armati ciascuno di un paio di piccole spine all'estremita distale. L. 8 — 9 1 / 2 vara.

In un esemplare massimo, misuro le dimensioni seguenti: capo, con le mandibole 2. 9, scapo 3. 3, femore post. 4. 5, tibia 4, tarso 5.

Rassomiglia a I. Swammerdami, ma e piu grande, piu gracile, col capo piu allungato e il collo molto piu pronunziato. Le spine dell'epinoto sono piu lunghe, peziolo e post-peziolo piu stretti e allungati; le spine dei femori sembrano proprie di questa specie.

Forse bisognera attribuire all' I. gonacantha  HNS  un [[ male ]] di Nossi Be (ricevuto dal Sig. Leveille) che differisce da quello di I. Swammerdami per la forma piu snella, il collo del capo piu lungo e stretto, le antenne e zampe piu gracili e un rudimento di denti all'epinoto.