Leptogenys gracilis, Emery, 1899

Emery, C., 1899, Formiche di Madagascar raccolte dal Sig. A. Mocquerys nei pressi della Baia di Antongil (1897 - 1898)., Bollettino della Societa Entomologica Italiana 31, pp. 263-290: 271

publication ID

3815

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/CE2F4C88-A05F-8C49-6FD1-E8DB974D282C

treatment provided by

Christiana

scientific name

Leptogenys gracilis
status

n. sp.

L. gracilis  HNS  n. sp.

[[ worker ]] La forma generale del corpo e delle sue parti rassomiglia a quella della L. incisa  HNS  For. e particolarmente della subsp. suarensis  HNS  Emery, con cui ha comuni le mandibole molto strette, piu strette che nel tipo e nella var, imerinensis  HNS  For. (credo che quest'ultima debbasi considerare come sottospecie ben distinta). Il capo e fatto come nelle forme di quella specie, pero il clipeo e meno sporgente ed ha contorno poligonale, con un angolo mediano ottuso e due angoli laterali ottusissimi, tutti e tre smussati. Le mandibole lineari sono fortemente curvate presso la base, debolmente nel resto, terminate da punta semplice. Nella forma imerinensis  HNS  , il pronoto e piu largo del resto del torace e piu o meno globoso, il torace fortemente ristretto dietro il pronoto; nella suarensis  HNS  e nella nuova specie, questo allargamento del pronoto e il conseguente strozzamento sono assai poco marcati; particolarmente nella nuova specie, i lati del torace sono subparalleli, il protorace appena piu largo dell' epinoto e separato del metatorace per un debole ristringimento; il mesonoto e piccolo e trasverso. Peziolo e gastro sono conformati come nella L. incisa  HNS  e; sue sottospecie. La scultura consiste, come nella L. incisa  HNS  , di una punteggiatura fondamentale ineguale, che sulle guance e sul clipeo si trasforma in striatura sottile, e di una punteggiatura piligera sparsa, sovrapposta all'altra. Sul capo che e opaco, la punteggiatura fondamentale e fitta e forte, quella piligera assume la forma di punti piu grossi degli altri; sul torace, questi punti divengono fossette piu profonde, larghe, irregolarmente disposte, di rado confluenti; rughe irregolari si osservano sulle pleure del mesotorace e metatorace; sul dorso del torace, la punteggiatura fondamentale e debolissima, e la superficie del tegumento alquanto lucida. La faccia declive dell'epinoto ha un'area triangolare priva di grossi punti, seguita in basso da alcune rughe trasverse e limitata lateralmente da cresta sottile e scabra. Sul peziolo, le fossette si fanno ancora piu forti che sul torace e la punteggiatura fondamentale e debolissima. E ancora piu debole sui segmenti seguenti che sono lucidi, con punti piligeri molto piu piccoli che sul torace: a partire dal 3. ° segmento, questi si fanno piu radi e poi spariscono. Colore nero, con l'apice delle mandibole e delle antenne, i trocanteri e i tarsi rossicci. L. 6 — 6 1 / 2 mm.