Atheta (Microdota) philamicula PACE, 1998

Pace, Roberto, 2011, Biodiversità delle Aleocharinae della Cina: Genere Atheta T (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 61 (2), pp. 285-355 : 300-310

publication ID

https://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.61.2.285-355

persistent identifier

https://treatment.plazi.org/id/03829C52-FFA0-8625-FF43-FE23FDDDFAA1

treatment provided by

Felipe

scientific name

Atheta (Microdota) philamicula PACE, 1998
status

 

Atheta (Microdota) philamicula PACE, 1998  

Atheta (Microdota) philamicula PACE, 1998: 918  

10 es., China: N-Yunnan, Zhongdian Co., pass 28 km ESE Zhongdian, 27°43.9'N 99°58.2'E, 3700-3750 m, 22.VIII.2003, leg. A. Smetana. GoogleMaps  

Distribuzione:

Specie finora nota solo del Sichuan.

Atheta (Microdota) sinobscura   n. sp.

( Figg. 12 e 81-83)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: Sichuan, Ganzi Prefecture, Daxue Shan, Gongga Shan , Hailougou glacier park, 102°04'E 29°36'N, river valley, ca. 1 km above camp I, 2100 m, 28-31.V.1997, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Paratypi: 3 ♀♀, stessa provenienza ( SMTD)   ; 2 ♀♀, China: W-Sichuan, Ya’an Prefecture , Tianquan Co., W Erlang Shan Pass, 2780 m, 29.VI.1999, 29°51'27''N 102°15'47''E, sifted, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   ; 1 ♀, China: Sichuan, Gongga Shan, Hailougou glacier park, env. camp II, 2650 m, 30.V.1997, sifted, leg. A. Pütz ( SMTD)   .

Descrizione:

Lunghezza 2,42 mm. Corpo lucido e bruno, uroterghi liberi terzo a quinto nero-bruni, antenne brune con i tre antennomeri basali giallo-rossicci, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a ottavo fortemente trasversi. Occhi lunghi quanto le tempie. Reticolazione di capo ed elitre superficiale, quella del pronoto evidente, quella dell’addome molto trasversa e ben visibile. Granulosità dell’avancorpo superficiale, quella dell’addome saliente. Edeago figg. 81-82, spermateca fig. 83.

Comparazioni:

Per la forma dell’edeago e della spermateca la nuova specie è morfologicamente simile ad A. lamaorum PACE, 1986   del Nepal. Se ne distingue per la presenza di «crista apicalis» (assente in lamaorum   ), per la «crista proximalis» nettamente più sporgente di quella di lamaorum   , e per un più evidente e maggiore pezzo copulatore dell’armatura genitale interna dell'edeago, piegato alla base (rettilineo in lamaorum   ). L’introflessione apicale del bulbo distale della spermateca è cortissima nella nuova specie e profonda in lamaorum   . La reticolazione dell’addome è molto trasversa ed evidente nella nuova specie, poligonale irregolare e superficiale in lamaorum   .

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Oscura della Cina », sia a motivo del colore tenebroso del corpo, sia per la sua lontana affinità con A. obscura   (SOLIER,, 1849) del Cile.

Atheta (Microdota) sphaerae   n. sp.

( Figg. 13 e 84-87)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: W-Sichuan, Ganzi Tibetian Auton. Pref., Daxue Shan , Mugecuo, 3700 m, 15 km W Kangding, upper lake, Rhododendron sift, 30°09.18'N 101°51.18'E, 5.VII.1999, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Paratypus: 1 ♀, stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 2,87 mm. Corpo lucido e bruno, base dell’addome e pigidio giallo-bruni, antenne brune con i due antennomeri basali rossicci, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo lungo quanto il secondo, quarto lungo quanto largo, quinto e sesto debolmente trasversi, antennomeri settimo a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto forte, sul pronoto anche fine. Reticolazione di elitre e addome evidente, sull’addome molto trasversa. Granulosità di capo e pronoto fine e saliente, quella delle elitre fitta e superficiale. Edeago fig. 84-85, spermateca fig. 86, sesto urotergo libero del ♂ fig. 87.

Comparazioni:

Per la forma della spermateca la nuova specie si mostra affine ad A. hailuogouensis PACE, 2004   del Sichuan, ma la parte prossimale della stessa spermateca della nuova specie è più lunga, 0,21 mm, di quella corrispondente di hailuogouensis   , 0,14 mm, anche se la lunghezza di entrambe le spermateche è di 0,6 mm. L’edeago della nuova specie non è arcuato al lato ventrale come in hailuogouensis   e i pezzi copulatori dell’armatura genitale interna dell'edeago hanno forma e dimensione differente al confronto dell’edeago delle due specie.

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Della sfera» a motivo del bulbo distale della spermateca con vaga forma del noto solido geometrico.

Atheta (Microdota) megatheca   n. sp.

( Figg. 14 e 88)

Materiale tipico:

Holotypus ♀, Holotypus ♂, China: W-Sichuan, Ya’an Prefecture , Fulin Co., Daxiang Ling, Pass N Hanyuanjie, 51 km NNE Shimian, smal stream, 2300 m, 10.VII.1999, 29°39'N 102°37'E, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Paratypi: 1 ♀, stessa provenienza ( SMTD)   ; 2 ♀♀, China: W-Sichuan, Ya’an Prefecture , Tianquan Co., W Erlang Shan, Pass 2780 m, 21.VI.1999, 29°51'27''N 102°15'47''E, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 2,57 mm. Corpo lucido e bruno-rossiccio, capo e uroterghi liberi terzo, quarto e base del quinto bruni, pigidio giallo-rossiccio, antenne brune con i due antennomeri basali brunorossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo lungo quanto il secondo, quarto lungo quanto largo, quinto a decimo trasversi. Occhi molto più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto superficiale, quella delle elitre evidente, quella dei tre uroterghi liberi basali poco trasversa, quella degli uroterghi liberi quarto e quinto molto trasversa ed evidente. Punteggiatura del capo fitta e molto superficiale. Granulosità del pronoto fine, fitta ed evanescente, quella delle elitre fitta ed evidente, quella dell’addome superficiale, tranne che sul quinto urotergo libero su cui è evidente. Spermateca fig. 88.

Comparazioni:

La spermateca della nuova specie è simile a quella di A. ridenda PACE, 2004   pure del Sichuan. Se ne distingue per la maggiore lunghezza della spermateca, 0,62 mm, che in ridenda   è di 0,46. L’introflessione apicale del bulbo distale della spermateca della nuova specie è poco profonda, mentre in ridendaridenda è molto profonda.

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Grande spermateca».

Atheta (Microdota) acrotonotheca   n. sp.

( Figg. 15 e 89)

Materiale tipico:

Holotypus ♀, China: Shaanxi, Qin Ling Shan, 33°45'N 107°56'E, autoroute Km 93 S of Zhouzhi, 108 Km SW Xian, mountain forest, sifted, 1650 m, 1-2.IX.1995, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Paratypi: 2 ♀♀, stessa provenienza ( SMTD)   .

Descrizione:

Lunghezza 2,87 mm. Corpo lucido e bruno, elitre giallo-brune, addome nero-bruno, antenne brune con i tre antennomeri basali giallo-rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto forte, quella delle elitre evidente, quella dei tre uroterghi liberi basali poco trasversa, sugli uroterghi liberi quarto e quinto molto trasversa ed evidente. Punteggiatura del capo fine e superficiale. Granulosità del pronoto finissima, quella delle elitre evanescente e quella dell’addome evidente. Debole impressione basale trasversa del pronoto. Spermateca fig. 89.

Comparazioni:

La parte prossimale della spermateca della nuova specie descrive una spira. Questo carattere si trova attenuato in A. masculifrons PACE, 2004   dello Yunnan. In questa specie la parte prossimale della spermateca descrive mezza spira. La nuova specie è differente da masculifronsmasculifrons anche per l’introflessione apicale del bulbo distale della sua spermateca che ha base stretta, mentre in masculifrons   ha base larghissima.

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Spermateca di Acrotona   » a motivo della forma della parte prossimale della spermateca che si ritrova nelle specie del sottogenere Acrotona   .

Nota:

Non è stato possibile, nonostante la forma della spermateca, attribuire questa specie al sottogenere Acrotona THOMSON, 1858   perché la forma del pronoto e dell’addome non è assolutamente propria di Acrotona   . In base alla forma della spermateca non ci sarebbero difficoltà ad attribuire la nuova specie ad Acrotona   . Questa nuova specie viene, pertanto, ad essere un «anello di congiunzione» tra il sottogenere Microdota e Acrotona   . L’elevazione di Acrotona   da sottogenere di AthetaAtheta a genere a sé stante, attualmente acriticamente accettata, è ora ulteriormente provata erronea, come ho già sostenuto in miei lavori precedenti, restati inascoltati.

Atheta (Microdota) guanxianensis   n. sp.

( Figg. 16 e 90)

Materiale tipico:

Holotypus ♀, China: W-Sichuan, Aba Tibetian Aut. Pref. Weizhou Co., Qionglai Shan , Wolong Valley, 69 km WSW Guanxian, 3500 m, 30°53.57'N 102°58.63'E, 15.VII.1999, mix. forest, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Paratypus: 1 ♀, China: W-Sichuan, Ya’an Prefecture , Tianquan Co., W Erlang Shan Pass, 2780 m, 29.VI.1999, 29°51'27''N 102°15'47''E, sifted, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 2,12 mm. Corpo lucido e rossiccio, capo e urotergo libero quarto bruni, pigidio giallo-rossiccio, antenne brune con i due antennomeri basali giallo-rossicci, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto evidente, quella delle elitre superficiale, quella dell’addome molto trasversa ed evidente. Punteggiatura del capo evanescente, quella del pronoto assente. Granulosità delle elitre fitta e superficiale, quella dell’addome evidente e rada. Spermateca fig. 90.

Comparazioni:

La spermateca della nuova specie ha forma unica nell’ambito del sottogenere MicrodotaMicrodota della Cina, a motivo della posizione asimmetrica dell’introflessione apicale del suo bulbo distale. Per la grande larghezza del bulbo distale della stessa spermateca, la nuova specie è differente dalle specie note del sottogenere Microdota dell’Asia orientale.

Etimologia:

La nuova specie prende nome dal toponimo Guanxian.

Atheta (Microdota) neatang   n. sp.

( Figg. 17 e 91-93)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: N-Yunnan, Zhongdian Co., 33 km ESE Zhongdian, 27°41.5'N 100°00.7'E, 3200 m, 24.VIII.2003, leg. A. Smetana ( SDEI) GoogleMaps   .

Paratypi: 1 ♂ e 1 ♀, stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 1,7 mm. Corpo lucido e nero-bruno, uroterghi liberi quarto e base del quinto neri, antenne nere con i tre antennomeri basali e base del quarto giallo-rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi. Occhi lunghi quanto le tempie. Reticolazione del capo superficiale, quella del pronoto forte, quella delle elitre evidente, quella dell’addome a maglie poligonali irregolari non trasverse. Punteggiatura del capo molto evanescente. Granulosità del pronoto assente, quella delle elitre evidente. Edeago figg. 91-92, spermateca fig. 93.

Comparazioni:

L’edeago della nuova specie è simile a quello di A. tang PACE, 1993   del Sichuan, ma le spinule dell’armatura genitale interna dell'edeago della nuova specie non sono presenti in tang   e la parte apicale dell’edeago della nuova specie, in visione ventrale, è stretta e a lati paralleli, mentre in tang   è larga e a lati convergenti verso l’apice. La reticolazione del pronoto della nuova specie è forte, superficiale in tang   ..

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Nuova tang   » ».

Atheta (Microdota) cavazzutii   n. sp.

( Figg. 18 e 94-96)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: S-Sichuan, 2700-3100 m, VII.1995, leg. P. F. Cavazzuti ( MRSNT)   .

Paratypi: 7 es., stessa provenienza; 2 ♂♂, China: Sichuan, Ganzi Prefecture, Daxue Shan, Mugecuo , ca. 26 km NW Kanding, 30°11.18'N 101°52.16'E, 3200-3400 m, 21.V.1997, leg. A. Pütz ( MRSNT) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 2 mm. Avancorpo debolmente lucido, addome lucido. Corpo giallo-rossiccio, capo bruno, elitre e uroterghi liberi quarto e base del quinto giallo-bruni, antenne brune con i due antennomeri basali e base del terzo giallo-rossicci, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo trasversi. Occhi lunghi quanto le tempie. Reticolazione di capo e pronoto evidente, quella delle elitre superficiale, quella dell’addome poligonale irregolare evanescente. Granulosità del capo assente, quella di pronoto ed elitre evidente, quella dell’addome fine.

Comparazioni:

L’edeago e la spermateca della nuova specie sono simili a quelli di A. jiensis PACE, 1998   di Beijing. Se ne distingue per avere l’edeago poco arcuato al lato ventrale (fortemente arcuato in jiensis   )), per l’armatura genitale interna dell'edeago della nuova specie esile (forte in jiensis   )) e per la spermateca corta, 0,18 mm (in jiensisjiensis lunga 0,22) e con bulbo distale assai sviluppato, con massima larghezza di 0,075 mm (in jiensisjiensis con massima larghezza di 0,064 mm).

Etimologia:

La nuova specie è dedicata al suo raccoglitore, Pierfranco Cavazzuti, di Pagno (CN), noto entomologo piemontese, ricercatore e studioso di Carabus   e Cychrus   di Turchia e Cina.

Atheta (Microdota) caudata   n. sp.

( Figg. 19 e 97-98)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: S-Sichuan, Luoji Shan , 2700-3100 m, VII.1995, leg. F. P. Cavazzuti ( MRSNT)   .

Descrizione:

Lunghezza 1,8 mm. Avancorpo debolmente opaco, addome lucido. Corpo coperto di pubescenza fitta e giallo-rossiccio, capo nero, uroterghi liberi terzo, quarto e base del quinto bruni, antenne brune con i due antennomeri basali bruno-rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto forte, quella delle elitre evidente. Granulosità di capo e pronoto superficiale, quella delle elitre evidente. Impressione mediana occipitale. Edeago figg. 97-98.

Comparazioni:

L’edeago della nuova specie è simile a quello di A. tang PACE, 1993   pure del Sichuan, ma il colore del corpo è differente, essendo quello di tangtang bruno e bruno-rossiccio, mentre nella nuova specie è giallo-rossiccio con capo nero, uroterghi liberi terzo, quarto e base del quinto bruni. In visione ventrale, la parte apicale dell’edeago della nuova specie è più stretta di quella di tang   ..

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Fornita di coda». La coda è quella dell’armatura genitale interna dell'edeago, in visione laterale.

Atheta (Microdota) sinocolorata   n. sp.

( Figg. 20 e 99-101)

Materiale tipico:

Holotypus ♀, China: N-Yunnan, Dali Bai Nat. Aut. Pref., Diancang Shan, 3 km W Dali, 25°41.1'N 100°06.8'E, 2650-2750 m, 29.VIII.2003, leg. A. Smetana ( SDEI) GoogleMaps   .

Paratypi: 1 ♂ e 4 ♀♀, China: N-Yunnan, Dali Bai Nat. Aut. Pref., Diancang Shan, 4 km W Dali, 25°4.4'N 100°06.7E, 2900-3000 m, 31.VIII.2003, leg. A. Smetana GoogleMaps   ; 1 ♀, China: N-Yunnan, Dali Bai Nat. Aut. Pref., Diancang Shan, 3 km W Dali, 25°41.1'N 100°06.6'E, 2750 m, 1.IX.2003, leg. A. Smetana. GoogleMaps  

Descrizione:

Lunghezza 2 mm. Corpo lucido e giallo-rossiccio, capo, elitre tranne la base e uroterghi liberi quarto e base del quinto bruni, antenne brune con i due antennomeri basali giallo-rossicci, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione dell’avancorpo evidente, quella dell’addome appena trasversa e ben visibile. Granulosità del corpo molto superficiale. Edeago figg. 99-100, spermateca fig. 101.

Comparazioni:

Per il colore del corpo, la forma dell’edeago e della spermateca, la nuova specie è simile ad A. tricoloroides PACE, 1998   dello Zhejiang. Se ne distingue per l’edeago lievemente arcuato al lato ventrale (profondamente arcuato in tricoloroides   )) e per il pezzo arcuato dell’armatura genitale interna dell'edeago corto (molto sviluppato in tricoloroides   )). La parte prossimale della spermateca della nuova specie è molto più lunga di quella di tricoloroides   , sebbene la lunghezza della spermateca nelle due specie sia uguale.

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Colorata della Cina ».

Atheta (Microdota) colortang   n. sp.

( Figg. 21 e 102-103)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: N-Yunnan, Dali Bai Nat. Aut. Pref., Diancang Shan, 3 km W Dali, 25°41.1'N 100°06.6'E, 2600-2650 m, 30.VIII.2003, leg. A. Smetana ( SDEI) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 1,9 mm. Corpo lucido e bruno, pronoto e i due uroterghi liberi basali giallo-rossicci, uroterghi liberi terzo a quinto neri, antenne brune con i tre antennomeri basali giallo-rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione del capo evidente, quella di pronoto ed elitre superficiale, quella dell’addome trasversa ed evanescente. Punteggiatura del capo poco visibile. Granulosità del pronoto fine, quella delle elitre evidente. Edeago figg. 102-103.

Comparazioni:

L’edeago della nuova specie è simile a quello di A. neatangneatang   n. sp. sopra descritta, ma il il colore del corpo della nuova specie è molto differente e il suo edeago è nettamente arcuato al lato ventrale, mentre lo è poco in neatang   .. L’edeago della nuova specie è lungo 0,188 mm, senza evidenti spinule dell’armatura genitale interna, mentre quello di neatangneatang   è lungo 0,217 mm e l’armatura genitale interna del suo edeago presenta molte spinule apicali.

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa « Tang colorata».

Atheta (Microdota) pseudonana   n. sp.

( Figg. 22 e 104)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: Shaanxi, Qin Ling Shan , 33°51'N 108°49'E, Mountain W Pass at autoroute Km 70, 47 km S Xian, 2500-2600 m, sifted, 26-27.VIII.1995, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 2,12 mm. Corpo lucido e bruno, antenne brune con i due antennomeri basali giallo sporco, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione del capo forte, quella del pronoto confusa, quella delle elitre evidente, quella dell’addome debolmente trasversa ed evidente. Punteggiatura del capo assente. Granulosità del pronoto assente, quella delle elitre fitta e superficiale, quella dell’addome fine. Edeago (immaturo) fig. 104.

Comparazioni:

Per la forma dell’edeago la nuova specie è simile ad A. tricoloroides PACE, 1998   dello Zhejiang. Se ne distingue per i pezzi copulatori apicali dell’armatura genitale interna dell'edeago meno lunghi, per il quinto urotergo libero del ♂ non bilobato e per gli occhi più corti delle tempie.

Etimologia:

La nuova specie per la taglia corporea ridotta è chiamata «Falsa nana   ». Atheta nananana (KRAATZ)   è una specie dello Sri Lanka.

Atheta (Microdota) perindistincta   n. sp.

( Figg. 23 e 105-106)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: Sichuan, Leshan , X.1985, leg. G. de Rougemont ( IRSNB)   .

Descrizione:

Lunghezza 2,4 mm. Corpo lucido e nero, elitre brune, antenne nere, zampe giallo-brune con femori bruni. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, quarto lungo quanto largo, antennomeri quinto a decimo trasversi. Occhi lunghi quanto le tempie. Reticolazione dell’avancorpo evidente, quella sul disco del capo forte, quella dell’addome molto trasversa ed evidente. Punteggiatura del capo fine e piuttosto diradata. Granulosità del pronoto fine ed evidente, quella delle elitre saliente. Edeago figg. 105-106.

Comparazioni:

L’edeago e l’habitus della nuova specie sono simili a quelli di A. marcopoloi PACE, 1993   . La nuova specie se ne distingue per la presenza di parti striate e di lunghi lobi dell’armatura genitale interna dell'edeago (assenti in marcopoloi   ), e per l’assenza nell’edeago della nuova specie di una lunga piastra piegata ad angolo, presente nell’armatura genitale interna dell'edeago di marcopoloi   .

Etimologia:

Il nome della nuova specie significa «Assai priva di elementi differenziatori». Ciò in riferimento all’osservazione del solo habitus.

Atheta (Microdota) ogivalis   n. sp.

( Figg. 24 e 107-109)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: N-Yunnan, Zhongdian Co., 36 km ESE Zhongdian, 27°40.9'N 100°01.5E, 3500-3550 m, 23.VIII.2003, leg. A. Smetana ( SDEI) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 3,4 mm. Corpo lucido e nero-bruno, capo e uroterghi liberi terzo, quarto e base del quinto neri, antenne nere con i quattro antennomeri basali giallo-rossicci, zampe gialle. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, quarto debolmente trasverso, antennomeri quinto a decimo trasversi. Occhi lunghi quanto le tempie. Reticolazione di capo e pronoto forte, quella delle elitre evidente, quella dell’addome trasversa e superficiale. Punteggiatura del capo fine, evanescente e assente sulla fascia longitudinale mediana. Granulosità del pronoto fine, quella delle elitre evidente. Disco del capo appiattito. Impressione mediana posteriore del pronoto. Edeago figg. 107-108, sesto urotergo libero del ♂ fig. 109.

Comparazioni:

L’edeago e la forma del margine posteriore del sesto urotergo libero del ♂ sono simili a quelli di A. masculifrons PACE, 2004   pure dello Yunnan, ma l’armatura genitale interna dell'edeago della nuova specie è esile e corta, in masculifrons   forte e lunga. Le elitre della nuova specie sono più lunghe in rapporto al pronoto di quelle di masculifrons   .

Etimologia:

La nuova specie prende nome di «Ogivale» a motivo della forma ad arco di stile gotico del margine posteriore del sesto urotergo libero del ♂.

Atheta (Microdota) daxuepraticola   n. sp.

( Figg. 25 e 110-111)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: W-Sichuan, Ganzi Tibetian Auton. Prefecture, Daxue Shan , Mugecuo, 21 km NW Kanding, route 318 km 2884, alpine meadow, 30°04'N 101°47'E, 3970 m, 30.VI.1999, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 2,66 mm. Corpo lucido e nero, antenne nere, zampe giallo-brune. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, quarto lungo quanto largo, antennomeri quinto a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto forte, quella delle elitre evidente, quella dell’addome debolmente trasversa ben visibile. Granulosità di capo e pronoto fine e molto superficiale, quella delle elitre saliente, quella dell’addome evidente. Disco del capo impresso. Edeago figg. 110-111.

Comparazioni:

Per la forma dell’edeago e per quella della spermateca la nuova specie è simile ad A. rufonigra CAMERON, 1939   dell’India, di cui ho esaminato un sintipo ♂ raccolto a Gahan il IX.1921 da Cameron (Museo di Londra). Se ne distingue per il quinto urotergo libero del ♂ senza lobi al

margine posteriore (lobato in rufonigra   ) e per la forte reticolazione del pronoto (reticolazione superficiale in rufonigra   ).

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Abitatrice dei prati del Daxue», vale a dire del Monte Daxue.

Atheta (Microdota) pseudoplacita   n. sp.

( Figg. 26 e 112-113)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: N-Yunnan, Dali Bai Nat. Aut. Pref., Diancang Shan, 3 km W Dali, 25°41.1'N 100°08.8'E, 2650-2750 m, 30.VIII.2003, leg. A. Smetana ( SDEI) GoogleMaps   .

Paratypus: 1 ♂, China: N-Yunnan, Dali Bai Nat. Aut. Pref., Diancang Shan, 3 km W Dali, 25°41.1'N 100°06.8'E, 2750 m, 1.IX.2003, leg. A. Smetana. GoogleMaps  

Descrizione:

Lunghezza 2,4 mm. Corpo lucido e bruno, uroterghi liberi terzo, quarto e base del quinto neri, antenne nere con primo antennomero giallo-rossiccio, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, quarto lungo quanto largo, antennomeri quinto a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione del capo assente, quella di pronoto ed elitre evidente, quella dell’addome trasversa ben visibile. Punteggiatura del capo assente. Granulosità del pronoto assente, quella delle elitre superficiale. Edeago figg. 112-113.

Comparazioni:

L’habitus della nuova specie è simile a quello di A. placita CAMERON, 1939   dell’India, di cui ho esaminato la serie tipica di 3 ♂♂ raccolti a Ghum, Tiger Hill, 8.500 -10.000 ft., V-VI.1931, Dr Cameron, Atheta placita CAM.   Type (Museo di Londra). L’edeago della nuova specie è più lungo, 0,35 mm, di quello di placita   , 0,28 mm. I lati della regione preapicale dell’edeago della nuova specie sono lineari, quelli di placitaplacita sinuati.

Etimologia:

Il nome della nuova specie significa «Falsa placita   » al fine di indicare che il suo habitus è simile a quello di A. placita CAMERON, 1939   dell’India.

Atheta (Microdota) sinosulcata   n. sp.

( Figg. 27 e 114-115)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China: Sichuan, Gongga Shan, Hailougou glacier park, above camp II, 3000 m, 30.V.1997, sifted, leg. A. Pütz ( SMTD)   .

Descrizione:

Lunghezza 2,54 mm. Corpo lucido e bruno, uroterghi liberi terzo a quinto nero-bruni, pigidio giallo-rossiccio. Secondo antennomero più corto del primo, terzo lungo quanto il secondo, quarto e quinto lunghi quanto larghi, antennomeri sesto a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto forte, quella delle elitre evidente, quella dell’addome non trasversa e ben visibile. Punteggiatura del capo fine e fittissima, assente sul disco e sulla fronte. Granulosità del pronoto quasi indistinta, quella delle elitre evidente, quella dell’addome saliente. Pronoto con profondo solco mediano. Edeago figg. 114-115.

Comparazioni:

La nuova specie presenta il pronoto solcato sulla linea mediana come in A. jumlensis PACE, 1982   del Nepal, ma l’edeago della nuova specie porta la «crista apicalis» (assente in jumlensis   )) e il suo apice è strettissimo (terminante a paletta in jumlensis   ).).

Etimologia:

La nuova specie ha nome che significa «Solcata della Cina » a motivo del solco mediano del

pronoto.

Atheta (Microdota) naniensis   n. sp.

( Figg. 28 e 116)

Materiale tipico:

Holotypus ♀, China: Xinjang , Nan Shan, 7.5 km SW Urumgi, 1800 m, VIII.1986, leg. G. de Rougemont ( IRSNB)   .

Descrizione:

Lunghezza 2,1 mm. Corpo lucido e nero-bruno, elitre brune, antenne nero-brune zampe giallobrune con femori bruni. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più corto del secondo, quarto più lungo che largo, quinto lungo quanto largo, antennomeri sesto a decimo trasversi. Occhi più corti delle tempie. Reticolazione di capo e pronoto evidente, quella delle elitre superficiale, quella dell’addome trasversa ben visibile. Granulosità di capo e addome fine, quella del pronoto evidente, quella delle elitre saliente. Due solchi obliqui sul capo. Spermateca fig. 116.

Comparazioni:

Per la forma della spermateca, la nuova specie è simile ad A. kadooriorum PACE, 1998   di Hong Kong. Se ne distingue per la porzione prossimale della spermateca più stretta del bulbo distale. Gli occhi della nuova specie sono più corti delle tempie, mentre in kadooriorum   sono più lunghi delle tempie.

Etimologia:

La nuova specie prende nome dal Monte Nan.

IRSNB

Institut Royal des Sciences Naturelles de Belgique

Kingdom

Animalia

Phylum

Arthropoda

Class

Insecta

Order

Coleoptera

Family

Staphylinidae

Genus

Atheta

Loc

Atheta (Microdota) philamicula PACE, 1998

Pace, Roberto 2011
2011
Loc

Atheta (Microdota) philamicula

PACE 1998: 918
1998