Zyras (Camonia) solitarius LAST , 1963, LAST, 1963

Pace, Roberto, 2008, Aleocharinae della Regione Etiopica al Naturkundemuseum di Erfurt (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 58 (2), pp. 357-397: 380-386

publication ID

http://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.58.2.357-397

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/03958795-1D28-F061-FF3C-FD28FD63C077

treatment provided by

Felipe

scientific name

Zyras (Camonia) solitarius LAST , 1963
status

 

Zyras (Camonia) solitarius LAST, 1963  

( Figg. 95-97 View Figg )

Zyras (Camonia) solitarius LAST, 1963: 286  

2 , Tanzania, near Babati , 3-6.XII.1997, leg. Werner & Lizler.  

Distribuzione: Kilimangiaro.

Zyras (Camonia) tsavicola   n. sp.

( Figg. 98-101 View Figg )

Holotypus , Ostafrika , Kenya, Tsavo National Park Ost , Voi Lodge u. Umgeb., 500-600 m, 24-26.XI.1991, leg. U. Schmidt ( NME)   .

Paratypus: 1, stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 4 mm. Corpo lucido, senza reticolazione e giallo-rossiccio, capo ed elitre brunorossicci, uroterghi liberi terzo a sesto bruni, antenne bruno-rossicce con i tre antennomeri basali gialli, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo trasversi e non compressi. Occhi molto più lunghi delle tempie. Punteggiatura del capo fitta e forte, assente per largo tratto della fascia longitudinale mediana, punteggiatura del pronoto piuttosto fitta e pure assente sulla fascia longitudinale mediana. Granulosità delle elitre fitta e forte. Addome nudo, privo di punteggiatura, con quinto urotergo libero del  con quattro tubercoli mediani in trapezio rovesciato. Assente bozza tra le antenne. Presente debole depressione laterale del pronoto e solco trasverso mediano posteriore. Edeago Figg. 99-100 View Figg , sesto urotergo libero del Vig. 101.

Diagnosi:

Per le elitre prive di reticolazione, il pronoto punteggiato, la taglia di 4 mm e gli antennomeri intermedi non due volte più larghi che lunghi, la nuova specie è simile a Z. interversus LAST, 1963   dello Zaire. Se ne distingue per il colore del corpo (capo bruno-rossiccio e resto del corpo bruno-rossiccio in interversus   ), per il capo privo di reticolazione (con reticolazione in interversus   ) e per il rapporto larghezza/lunghezza del pronoto è pari a 1,44 nella nuova specie e 1,33 in interversus   .

Etimologia: La nuova specie prende nome dal parco nazionale di Tsavo.

Zyras (Camonia) koroussensis   n. sp.

( Figg. 102-104 View Figg )

Holotypus , Rep. de Guinée, Koroussa an ausgetrockneter Wasserstelle in Nigerbäbe stark beweidet abgebrannt, am Licht, 6.IV.1991, leg. Lange ( NME)   .

Paratypus: 1 , Rep. de Guinée, Koroussa , Diaragbela , am Licht, Nigerufer, 7.XII.1996, leg. Lange.  

Descrizione:

Lunghezza 6,5 mm. Corpo lucido giallo-rossiccio senza reticolazione, capo rossiccio, antenne e zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo trasversi e non compressi. Occhi molto più lunghi delle tempie. Punteggiatura del capo fitta e superficiale, assente su una larga fascia longitudinale mediana, punteggiatura del pronoto fitta e poco profonda, pure assente sulla fascia longitudinale mediana, punteggiatura delle elitre fitta ed evidente. Addome nudo, senza punteggiatura, tranne che nel fondo dei tre solchi trasversi basali dei tre uroterghi liberi basali. Debole depressione laterale del pronoto e solco trasverso basale mediano dello stesso pronoto. Primo urotergo libero del  con due spine laterali al margine posteriore, secondo con una carena mediana, quarto con due pliche longitudinali arcuate laterali, quinto con due solchi obliqui laterali e carena mediana assai saliente ed affilata. Edeago Figg. 103-104 View Figg .

Diagnosi:

La nuova specie è simile a Z. fundatus LAST, 1963   dello Zaire a motivo dell’addome non punteggiato, delle elitre senza granulosità, il corpo non interamente nero e la taglia superante i 5 mm. La nuova specie se ne distingue per il capo non reticolato (debolmente reticolato in fundatus   ) e con punteggiatura fitta assente sulla fascia longitudinale mediana (punteggiatura molto sparsa in fundatus   ), per l’undicesimo antennomero lungo quanto i tre antennomeri precedenti riuniti (undicesimo lungo quanto i due antennomeri precedenti riuniti in fundatus   ) per il pronoto poco trasverso con rapporto larghezza/lunghezza pari a 1,12 (1,37 in fundatus   ) e non reticolato (reticolato in fundatus   ).

Etimologia: La nuova specie prende nome dal toponimo Koroussa.

Zyras (Camonia) hartmannianus   n. sp.

( Figg. 105-108 View Figg )

Holotypus , Südafrika, NE-Prov. Tshipise , Honet Nature Reserve, Camp LF, 22° 36'S 30° 10'E, 300 m NN, 23-25.XI.1996, leg. M. Hartmann ( NME) GoogleMaps   .

Paratypus: 1 , stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 7,5 mm. Capo opaco, resto del corpo lucido. Capo nero-bruno, pronoto, elitre, paratergiti e margine posteriore degli uroterghi liberi giallo-rossicci, spine e uroterghi liberi terzo e quarto bruni, antenne brune con i tre antennomeri basali e apice dell’undicesimo rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi e non compressi. Occhi molto più lunghi delle tempie. Reticolazione del capo forte, quella del pronoto superficiale, quella delle elitre evidente e quella dell’addome poligonale irregolare robusta. Punteggiatura del capo evidente solo ai lati e sulle tempie, quella del pronoto, delle elitre e dell’addome forte e fitta. Pronoto senza fossetta mediana posteriore e senza depressione laterale. Quinto urotergo libero del  con otto forti granuli assai salienti e allineati trasversalmente in due file di quattro granuli ciascuna, sesto urotergo libero del  con tre archi al margine posteriore. Edeago Figg. 106-107 View Figg , spermateca Fig. 108 View Figg .

Diagnosi:

La nuova specie è simile alla seguente Z. hlamensis   n. sp. Ne è distinta per il capo del  fortemente opaco (lievemente opaco in hlamensis   ) e per i denti interni del margine posteriore del primo urotergo libero del  tra loro più lontani di quelli di hlamensis   e per la forma dell’edeago e della spermateca.

Etimologia: La nuova specie è dedicata al suo raccoglitore, il Dipl.-Biol. Matthias Hartmann del Naturkundemuseum di Erfurt.

Zyras (Camonia) hlanensis   n. sp.

( Figg. 109-112 View Figg )

Holotypus , Swaziland, Hlane National Parc , Camp Ndlovu, 26° 15,29'S 31° 52,58'E, 300 m NN, 20-21.XI.1996, leg. M. Hartmann ( NME) GoogleMaps   .

Paratypi: 2  e 4 , stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 9 mm. Corpo lucido. Capo e uroterghi liberi terzo, quarto e base del quinto nerobruni, resto del corpo giallo-rossiccio. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi e non compressi. Occhi molto più lunghi delle tempie. Reticolazione del capo e delle elitre evidente, quella del pronoto molto superficiale e quella dell’addome evanescente. Punteggiatura del corpo fitta e forte. Una bozza tra le antenne. Pronoto senza fossetta mediana posteriore e senza depressione laterale. Quinto urotergo libero del  con otto forti granuli assai salienti e allineati trasversalmente in due file di quattro granuli ciascuna. Edeago Figg. 110-111 View Figg , spermateca Fig. 112 View Figg .

Diagnosi:

La nuova specie è simile a Z. schuberti BERNHAUER, 1908   del Kenya a motivo della forma delle spine del primo urotergo libero del . Se ne distingue per le elitre fittamente punteggiate (sparsamente punteggiate in schuberti   ), per il pronoto lucido e non satinato come in schuberti   .

Etimologia: La nuova specie prende nome dal parco nazionale di Hlane.

Zyras (Camonia) inflatitheca   n. sp.

( Figg. 113-114 View Figg )

Holotypus , Südafrika, Kapprov. Karoo, Graaf-Reinet Camp , 32° 14'S 24° 32'E, 500 m NN, 29.XI-01.XII.1996, leg. M. Hartmann ( NME) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 6,5 mm. Corpo lucido e giallo-rossiccio, capo bruno-rossiccio, antenne bruno-rossicce con i tre antennomeri basali e l’undicesimo rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi e non compressi. Occhi molto più lunghi delle tempie. Reticolazione del capo e delle elitre isodiametrica e superficiale, quella del pronoto evidente e quella dell’addome trasversa ed evanescente. Punteggiatura del capo fitta ed evidente, quella del pronoto fitta e forte, quella delle elitre fine distinta e quella dell’addome rada e fine. Evidente bozza tra le antenne. Pronoto senza solco mediano, senza fossetta mediana posteriore e senza depressione laterale. Spermateca Fig. 114 View Figg .

Diagnosi:

La nuova specie è simile a Z. afer, GESTRO 1892   della Somalia e del Kenya per l’assenza di solco mediano del pronoto, per l’addome finemente punteggiato, per le elitre senza granulosità, per il capo interamente nero, per la taglia superiore ai 5 mm. Se ne distingue per il differente colore del corpo e per il pronoto lucido e nettamente punteggiato (opaco e senza punteggiatura in afer   ).

Etimologia: Yl nome della nuova specie significa «Spermateca rigonfia».

Zyras (Camonia) aethiopicus   n. sp.

( Figg. 115-118 View Figg )

Holotypus , Ethiopia, Gemu Gofa Prov. , Arba Minch, leg. Werner ( NME)   .

Paratypus: 1 , stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 7 mm. Corpo lucido con disco del capo del  opaco e pronoto debolmente opaco. Capo nero, pronoto giallo-rossiccio, elitre nere con macchia triangolare suturale giallo-rossiccia, primo urotergo libero e margine posteriore degli uroterghi liberi primo e secondo giallo-rossicci, secondo urotergo libero bruno tranne al margine posteriore e paratergiti rossicci, terzo urotergo libero nero-bruno con margine posteriore giallo-rossiccio, uroterghi liberi quarto e quinto nerobruni, antenne brune con i tre antennomeri basali e l’undicesimo giallo-rossicci, zampe giallorossicce. Secondo antennomero più corto del primo, terzo più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi e non compressi. Occhi molto più lunghi delle tempie. Reticolazione del capo fortissima sul disco, nel , ed evidente ai lati, quella del pronoto isodiametrica e netta, quella delle elitre superficiale e quella dell’addome trasversa ed evidente. Punteggiatura del capo fine, netta e poco fitta, quella del pronoto fitta ed evidente, quella delle elitre forte e fitta. E’ presente convessità reticolata tra le antenne. Pronoto senza solco mediano, senza fossetta mediana posteriore e senza depressione laterale. Primo urotergo libero del  con due corte spine laterali e due lobi tra esse, delimitati ciascuno da una plica obliqua. Quinto urotergo libero del  coperto di granuli salienti. Edeago Figg. 116-117 View Figg , spermateca Fig. 118 View Figg .

Diagnosi:

A motivo della forma delle spine e lobi del primo urotergo libero del , la nuova specie si presenta affine a Z. dentatus BERNHAUER, 1936   dell’Africa Orientale. Ma la nuova specie presenta dette spine ricurve (rettilinee in dentatus   ) e i lobi marginali dello stesso urotergo libero del  sono più sviluppati nella nuova specie che in dentatus   . Il pronoto della nuova specie non presenta depressioni laterali e non è sinuato davanti agli angoli posteriori come in dentatus   .

Etimologia: La nuova specie prende nome dall’Etiopia.

Zyras (Camonia) gofensis   n. sp.

( Figg. 119-123 View Figg )

Holotypus , Ethiopia, Gemu Gofa Prov. , Arba Minch, IV.1994, leg. Werner ( NME)   .

Paratypus: 1 , stessa provenienza.

Descrizione:

Lunghezza 7,4 mm. Corpo lucido, nel  capo con reticolazione evidente, capo nei due sessi nero-bruno, pronoto, elitre e addome giallo-rossicci, secondo urotergo libero rossiccio, terzo bruno-rossiccio, uroterghi liberi quarto e quinto e pigidio nero-bruni, antenne brune con i tre antennomeri basali e l’undicesimo rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero molto più corto del primo, terzo molto più lungo del secondo, antennomeri quarto a decimo fortemente trasversi e non fortemente compressi, ma ovali. Occhi molto più lunghi delle tempie. Reticolazione del capo evidente nel , assente nella , resto del corpo non reticolato. Punteggiatura del corpo forte e fitta. Bozza tra le antenne assente. Pronoto senza solco mediano, senza fossetta mediana posteriore e senza depressione laterale. Edeago Figg. 121-122 View Figg , spermateca Fig. 123 View Figg .

Diagnosi:

A motivo della forma del margine posteriore del primo urotergo libero del , la nuova specie è simile a Z. schuberti BERNHAUER, 1908   del Kenya. Se ne distingue per le elitre fittamente punteggiate (sparsamente punteggiate in schuberti   ) e per il pronoto lucido (satinato in schuberti   ).

Etimologia: La nuova specie prende nome dal toponimo Gofa.

NME

Sammlung des Naturkundemseum Erfurt

Kingdom

Animalia

Phylum

Arthropoda

Class

Insecta

Order

Coleoptera

Family

Staphylinidae

Genus

Zyras

Loc

Zyras (Camonia) solitarius LAST , 1963

Pace, Roberto 2008
2008
Loc

Zyras (Camonia) solitarius

LAST, H. R. 1963: 286
1963