Holobus SOLIER

Pace, Roberto, 2010, Biodiversità delle Aleocharinae della Cina: Hypocyphtini, Leucocraspedini e Pronomaeini (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 60 (1), pp. 81-103: 83-84

publication ID

http://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.60.1.81-103

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/0398826D-FFC8-FF9A-4C0C-FF0EFDCAF5A2

treatment provided by

Felipe

scientific name

Holobus SOLIER
status

 

Holobus SOLIER   ,, 1849

Holobus sinorum   n. sp.

( Figg. 1 e 15)

Materiale tipico:

Holotypus ♂, China, Sichuan mer., Dailang Shan, pass Xichang-Meigu vill., 12-14. VI   .1998, Zhaojue vill. env, Zd. Jindra & M. Trýzna ( MNHU)   .

Descrizione:

Lunghezza 1,1 mm. Corpo bruno, pigidio rossiccio, antenne giallo sporco, zampe gialle. Secondo antennomero lungo quanto il primo, terzo più corto del secondo, antennomeri quarto a settimo più lunghi che larghi, ottavo e nono lunghi quanto larghi. Capo senza reticolazione e occhi non visibili dall’alto. Pronoto ed elitre senza punteggiatura, reticolazione e granulosità, coperto di pubescenza fitta. Addome senza carene basali degli uroterghi liberi, solo SDEI granuli allineati al margine posteriore di ciascun urotergo libero. Pubescenza degli uroterghi liberi fitta. Edeago fig. 15.

Comparazioni:

La nuova specie per la forma e colore del corpo è simile a Holobus chrysopyga KRAATZ, 1859   , specie cosmopolita. Se ne distingue per le antenne più lunghe, con i due penultimi antennomeri lunghi quanto larghi (trasversi in chrysopyga   ) e per l’edeago rettilineo nella regione apicale, in visione laterale, (ricurvo in chrysopyga   ).

Etimologia:

Il nome della nuova specie significa «SDEI Cinesi».

Holobus sichuanensis   n. sp.

( Figg. 2 e 16)

Materiale tipico:

Holotypus ♀, China: W-Sichuan, Ya’an Prefecture , Tianquan Co., W Erlang Shan, Pass 2780 m, 21. VI   .1999, 29°51'27''N 21 °15'47''E, sifted, leg. A. Pütz ( SMTD) GoogleMaps   .

Descrizione:

Lunghezza 1,4 mm. Corpo lucido e nero-bruno, pronoto ed elitre bruno-rossicci, pigidio giallorossiccio, antenne brune con i tre antennomeri basali giallo-rossicci, zampe giallo-rossicce. Secondo antennomero lungo quanto il primo, terzo più corto del secondo, quarto antennomero lungo quanto largo, quinto a nono fortemente trasversi. Clava antennale di 5 articoli. Reticolazione del capo e pronoto molto superficiale, quella delle elitre e addome assente. Granulosità del capo fine, fitta e poco saliente, quella del pronoto fine e saliente, quella delle elitre evidente e fitta. Uroterghi liberi con scultura squamiforme poco visibile. Spermateca fig. 16.

Comparazioni:

La nuova specie è simile a Holobus chrysopyga KRAATZ, 1859   , specie cosmopolita. Ma questa specie presenta pigidio giallo-rossiccio e la sua spermateca non è riconoscibile. La nuova specie a motivo della sola presenza della spermateca è nettamente distinta da chrysopyga   .

Etimologia:

La nuova specie prende nome da Sichuan.

VI

Mykotektet, National Veterinary Institute