Apalonia debilis, Pace, 2009

Pace, Roberto, 2009, Nuovi dati faunistici e tassonomici su Aleocharinae delle tribù Lomechusini, Hoplandriini, Oxypodini e Aleocharini del Sudamerica (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 59 (1), pp. 133-173: 145

publication ID

http://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.59.1.133-173

DOI

http://doi.org/10.5281/zenodo.4751955

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/03B0D35A-FF83-AC55-466B-FD1C9D6ECD66

treatment provided by

Carolina

scientific name

Apalonia debilis
status

n. sp.

Apalonia debilis   n. sp.

( Figg. 40-41 View Figg )

Materiale tipico: Holotypus , Brasilien, Nova Teutonia , 27°11', 52°23', VII.1959, leg. Fritz Plaumann ( MB)   .

Descrizione:

Lunghezza 2,3 mm. Corpo lucido e giallo-bruno con addome giallo-bruno ad uroterghi liberi quarto e quinto bruni; antenne rossicce con i tre antennomeri basali giallo-rossicci; zampe giallorossicce. Punteggiatura del capo evidente, ma assente sulla fascia longitudinale mediana, quella del pronoto quasi invisibile e quella delle elitre molto superficiale e fine. Sono presenti granuli salienti solo al margine posteriore degli uroterghi liberi. Corpo senza reticolazione. Uroterghi liberi nudi, senza pubescenza. Spermateca fig. 41.

Comparazioni:

La spermateca della nuova specie è simile a quella di A. semiscapa (PACE, 1987)   , comb. n., di Guadalupa («olim» Macrogerodonia semiscapa PACE, 1987: 194   ), ma il bulbo distale della spermateca è reniforme nella nuova specie e ovale in semiscapa   . Il pronoto, inoltre, è molto trasverso nella nuova specie e lievemente trasverso in semiscapa   .

Etimologia: Il nome della nuova specie significa «debole».

MB

Universidade de Lisboa, Museu Bocage