Apimela boliviana,

Pace, Roberto, 2009, Nuovi dati faunistici e tassonomici su Aleocharinae delle tribù Lomechusini, Hoplandriini, Oxypodini e Aleocharini del Sudamerica (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 59 (1), pp. 133-173: 159

publication ID

http://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.59.1.133-173

DOI

http://doi.org/10.5281/zenodo.4752034

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/03B0D35A-FF95-AC43-466B-FF6B9C9DCAFA

treatment provided by

Carolina

scientific name

Apimela boliviana
status

n. sp.

Apimela boliviana  n. sp.

( Figg. 88-89View Figg)

Materiale tipico: Holotypus , Bolivien, Villa Montes , 17.XI.1930, leg. Dr. Eisentraut ( MB)  .

Descrizione:

Lunghezza 1,9 mm. Corpo debolmente lucido e giallo-bruno con capo, elitre, tranne gli omeri, e quarto urotergo libero bruni; antenne brune con i due antennomeri basali gialli; zampe gialle. Granulosità dell’intero corpo fittissima, tanto da sembrare una reticolazione evidente. Spermateca fig. 89.

Comparazioni:

Per avere gli occhi molto sviluppati ed elitre più lunghe del pronoto, la nuova specie è molto differente da A. chilensis PACE, 1987  , del Cile. La nuova specie è invece comparabile con A. errans PACE, 1990  , del Brasile a motivo dell’habitus molto simile, ma gli occhi della nuova specie sono lunghi quanto le tempie (occhi più corti delle tempie in errans  ) e la spermateca è composta di una matassa stretta, mentre è molto larga in errans  .

Etimologia: La nuova specie prende nome dalla Bolivia.

MB

Universidade de Lisboa, Museu Bocage