Meoticaops boliviensis, Pace, 2009

Pace, Roberto, 2009, Nuovi dati faunistici e tassonomici su Aleocharinae delle tribù Lomechusini, Hoplandriini, Oxypodini e Aleocharini del Sudamerica (Coleoptera, Staphylinidae), Beiträge Zur Entomologie = Contributions to Entomology 59 (1), pp. 133-173: 158

publication ID

http://doi.org/ 10.21248/contrib.entomol.59.1.133-173

DOI

http://doi.org/10.5281/zenodo.4752024

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/03B0D35A-FF96-AC40-47D7-FC769CC9CE66

treatment provided by

Carolina

scientific name

Meoticaops boliviensis
status

n. sp.

Meoticaops boliviensis   n. sp.

( Figg. 84-87 View Figg )

Materiale tipico: Holotypus , Bolivien, Villa Montes , 22.XI.1930, leg. Dr. Eisentraut ( MB)   .

Paratypi: 3 , stessa provenienza ( MB), ( MRSNT)   .

Descrizione:

Lunghezza 1,7 mm. Corpo lievemente opaco e giallo-bruno con capo bruno-rossiccio e pronoto rossiccio; antenne giallo-rossicce con i due antennomeri basali giallo-rossicci; zampe gialle. Granulosità del capo fittissima, tanto da dare un aspetto scabro della superficie, quella del pronoto e delle elitre con granuli meno fini di quelli del capo, sempre fittissimi. Reticolazione assente su tutto il corpo. Solo il primo urotergo libero del maschio solcato alla base. Edeago figg. 85-86, spermateca fig. 87.

Comparazioni:

La nuova specie è attribuita al genere Meoticaops PACE, 1983   , del Venezuela, oltre che per la ligula intera e a base larga, a motivo della forma della sua spermateca simile a quella di M. franzi PACE, 1983   , del Venezuela. La nuova specie ha elitre più lunghe del pronoto, mentre in franzi   sono più corte del pronoto; è priva, inoltre, di appendice distale del bulbo distale della spermateca, presente invece in franzi   .

Etimologia: La nuova specie prende nome dalla Bolivia.

MB

Universidade de Lisboa, Museu Bocage