Leptothorax costatus, Emery, C., 1896

Emery, C., 1896, Studi sulle formiche della fauna Neotropica., Bollettino della Societa Entomologica Italiana 28, pp. 33-107: 27-28

publication ID

3798

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/C6AB4AE7-B7CE-5AD9-C584-FB681244A83C

treatment provided by

Christiana

scientific name

Leptothorax costatus
status

n. sp.

L. costatus   HNS   n. sp.

[[ worker ]] Rosso ferrugineo, addome piu scuro, clava delle antenne nerastra; lucida, col capo alquanto opaco. Capo con rughe longitudinali regolari e marcate; tra i due margini laterali del pronoto, 7 carene longitudinali acute, che si prolungano indistintamente sul mesonoto e sulla parte basale del metanoto; i fianchi del torace sono punteggiati irregularmente e alquanto scabri; peduncolo con rughe longitudinali piu grossolane sul 1. ° segmento. Peli ritti scarsi e sottili, non claviformi; mancano sulle tibie a scapi. Mandibole striate, lucide; clipeo con carena mediana e laterali taglienti; antenne corte e grosse, di 12 articoli, gli articoli 2 - 8 del flagello distintamente piu grossi che lunghi. Torace marginato, sutura mesometanotale non impressa; angoli anteriori del pronoto acuminati; mesonoto avente in ciascun lato una piccola punta; il metanoto ha alla base dei suoi lati un piccolo lobo, le spine non sono piu lunghe della faccia basale, vedute di flanco incominciano quasi verticali e sono da prima fortemente divergenti, ma si ripiegano poi in dietro e in dentro. Il 1. ° segmento del peduncolo forma un nodo robusto, trapezoide, se lo si guarda di sopra, e piu largo dietro che innanzi, con gli angoli anteriori e posteriori dentiformi, munito superiormente di 2 piccoli tubercoli, inferiormente in avanti con un piccolo dente; il 2. ° segmento ha in ciascun lato 3 tubercoli ottusi. L. 3 1 / 2 mm.

Un solo esemplare di Rio grande do Sul, raccolto dal Prof. v. Jhering. Rassomiglia al L. vicinus   HNS   , ma e agevole distinguerlo dalla scultura del torace.