Leptogenys famelica, Emery, C., 1896

Emery, C., 1896, Studi sulle formiche della fauna Neotropica., Bollettino della Societa Entomologica Italiana 28, pp. 33-107: 59-60

publication ID

3798

persistent identifier

http://treatment.plazi.org/id/FE1CF68A-BA22-0AA0-ECEB-3C0C25D093A2

treatment provided by

Christiana

scientific name

Leptogenys famelica
status

n. sp.

Leptogenys famelica   HNS   n. sp. fig. 6. a, b, c.

[[ worker ]] Nera, con l'estremita dell'addome, le mandibole, le zampe e le antenne ferruginee, i femori piu scuri, i tarsi piu chiari. Capo opaco, il resto piu o meno lucido; la pubescenza giallognola e abbondante, cortissima e aderente sul capo e sui membri, piu lunga, piu scarsa e obliquamente staccata sul torace e sull' addome; le setole ritte sono poco numerose, mancano sulle tibie. — Il capo e allungato e stretto, non piu largo del pronoto, coi lati subparalleli dagli occhi in avanti, convergenti indietro degli occhi, 1 ' occipite troncato, con margine tagliente, - formante un collare distinto; la sua superficie e coperta di fitta punteggiatura pubigera, confluente al lato mediale degli occhi in rughe oblique; le guance e il clipeo sono striati, questo con carena alta e tagliente; il suo lobo forma un angolo con lati subrettilinei; gli occhi sono grandi, occupano circa 1 / 4 della lunghezza del capo e distano dagli angoli anteriori per uno spazio quasi eguale al loro diametro maggiore. Le mandibole sono piatte, strette, ma non lineari, curvate sul piatto, ma quando si guardano di sopra, il loro margine esterno e quasi retto fino ai 3 / 4 della sua lunghezza; il margine interno forma col margine masticatore un angolo molto ottuso, ma ben distinto ed e piu lungo di esso; questo e alquanto irregolare ed offre, prima della punta terminale, due sinuosita che limitano un grosso dente piatto e ritondato; sono lucide, con tracce di striatum sottilissima e con punti piligeri grossi, allungati. Le antenne sono lunghe, gli articoli 3 - 10 del flagello poco meno di 3 volte lunghi quanto sono grossi, il 2. ° piu che meta piu lungo del seguente. Il protorace e liscio, lucidissimo, con punti pubigeri superficiali e sparsi e con poche e deboli rughe trasverse; mesonoto e metanoto sono regularmente e profundamente striati trasversalmente, con forte e larga impressione tra mesonoto e metanoto. Il peduncolo e alto, compresso, piu lungo che alto, e piu alto che largo; incomincia con brevissimo collo, fornito in avanti di alto margine tagliente; dietro il collo, sul profilo, s'innalza da prima con breve linea verticale, poi con pendio arcuato, fino al punto culminante e termina con faccia perpendicolare e piana; veduto di sopra, va allargandosi uniformemente d'innanzi indietro; e levigato e lucidissimo, finamente striato al limite tra la faccia laterale e la posteriore. Il resto dell' addome e lucidissimo, con punti piligeri spaziati, ma forti. Le anche posteriori sono striate, le altre liscie; le tibie e gli scapi sono subopachi, per la fitta punteggiatura e la pubescenza. L. 10 1 / 3 mm.; capo senza le mandibole 1.8 X 1.2; scapo 3; femore post. 3.6 mm.

Suerre presso Jimenez. Costa Rica. Un esemplare.